32,15,0,50,1
600,600,60,1,5000,1000,25,2000
80,300,1,70,12,30,50,1,70,12,1,50,1,1,1,10000
Vettura da Competizione-progetto didattico
Laboratorio di Meccanica
Inaugurazione Laboratorio di Meccanica
Intitolazione Laboratorio di Meccanica
Inaugurazione Laboratori
Inaugurazione Laboratori
Il Motto della Fondazione
Presentazione della Fondazione
Inaugurazione laboratori
Presentazione della Fondazione
Inaugurazione Laboratori
Giuliano Baglioni
Presidente Fondazione Castelli Giuliano Baglioni
Plastico del Castelli di Via Cantore

Se il benessere di una società si costruisce anche grazie alle sue aziende la forza di un’impresa è data da chi ogni giorno la anima. Dove questi due aspetti s’incontrano, bene comune e lavoro, è inevitabilmente la scuola, il luogo dove c’è direttamente in ballo il destino del Paese. A Brescia uno dei punti di riferimento educativi è senza dubbio l’Its B.Castelli, punta di diamante della formazione tecnica nostrana è fulcro di uno sforzo combinato destinato ad essere esempio per il futuro.

Il laboratorio.La Fondazione Istituto Tecnico Benedetto Castelli, in collaborazione con la dirigente scolastica Simonetta Tebaldini e con il supporto concreto di diversi attori economici del territorio (la Fondazione Comunità Bresciana, i fondi Moretti, Streparava, Ghial, Benedetti, Torchiani, Marniga, Orma, Lions Club Brescia Host e le aziende Automazioni Industriali, Palazzoli, Lomopress, Ghidini Rock, Franchi e Kim Vernici, Utensileria Stefanini, Tamburini Group, Tramag, Impianti elettrici Tecnosoluzioni, Tinteggiature Giorgio Sorsoli, Torchiani e Ghial), hanno completamente rinnovato il laboratorio di Officina meccanica della scuola. Uno sforzo congiunto del valore di 200 mila euro, un segno concreto della volontà di investire sui giovani. Le realtà economiche guardano infatti con grande attenzione all’universo formativo, bisognose come sono di trovare operatori preparati a gestire la trasformazione digitale.

«Il nostro unico cruccio è che non sforniamo un numero elevato di addetti per le imprese - ha spiegato Tebaldini, che dirige un istituto di oltre 2.200 ragazzi -. Per cambiare lo stato delle cose bisogna convincere giovani e famiglie che le fabbriche di oggi non sono come le fonderie degli anni ’30».

L’innovazione. Esempio di questa nuova idea di concepire lo stabilimento è proprio l’officina del "Castelli", pulita, luminosa, con i macchinari (14 torni e due centri lavoro) tirati a lucido, e «in futuro aggiungeremo sicuramente altri strumenti» ha annunciato il Presidente della Fondazione "Castelli"  Giuliano Baglioni. Lo stesso Baglioni, alla presenza di tanti rappresentanti del mondo imprenditoriale e del sindaco Emilio Del Bono, ha poi svelato quella che fino all’ultimo è stata la sorpresa. «Abbiamo voluto intitolare l’officina al fondatore della Metal Work Erminio Bonatti scomparso recentemente - ha spiegato dinanzi alla targa in suo onore il numero uno della Pneumatica  -, tra i padri della "Fondazione Castelli" e per tutta la sua vita sempre molto vicino al mondo educativo».

Giornale di Brescia 28 Maggio                                                                                                                     Stefano Martinelli

Scopri come detrarre fiscalmente la donazione

Grazie al fondo costituito in "Fondazione Comunità Bresciana ONLUS" è possibile detrarre fiscalmente le donazioni devolute verso la Fondazione Castelli.

Clicca qui per saperne di più