Mega intervento di ristrutturazione all’istituto Primo Levi

Mega intervento di ristrutturazione all’istituto Primo Levi

Realizzato

Lumezzane 16 Ottobre 2021

Nella sede di Via Gnutti 62, si è tenuta la cerimonia d’inaugurazione della prima fase del progetto alla presenza dei rappresentanti del tessuto produttivo, dei giornalisti, delle autorità, ma soprattutto dei ragazzi e delle loro famiglie. E così, a soli 3 mesi dal lancio dell’iniziativa, è tempo di passare «dalle parole ai fatti». Lo ha sottolineato Giuliano Baglioni Presidente della Fondazione Castelli e coordinatore, del progetto di rilancio dell’istituto Primo Levi; il taglio del nastro per la prima parte dei cantieri, durante l’incontro si è sottolineato come «il modo migliore per mostrare la bontà delle idee è concretizzarle». «Buona parte della scuola è stata fortemente rinnovata – ha sottolineato Baglioni -. L’obbiettivo della giornata è stato quello di mostrare come i lavori in pochissimo tempo, si siano evoluti. Le nuove aule, i nuovi atri e corridoi hanno rinnovato il vecchio edificio. Abbiamo fatto importanti investimenti anche all’impianto elettrico, d’illuminazione, di rete, sala server, collegamento alla fibra ottica, ampliamento delle aule, levigatura dei pavimenti, servizi igienici, ma non solo: non possono passare inosservati il nuovissimo laboratorio con 30 stazioni CAD e  il laboratorio di Meccatronica, Robotica e Pneumatica.  Il tutto sarà terminato entro la fine dell’anno scolastico 2022/2023. Un apparato tecnico all’avanguardia è fondamentale per la scuola, perché potrà garantire una didattica d’eccellenza che renderà ancora più innovativa la formazione degli studenti del nuovo Istituto.” L’inaugurazione, ha dato modo di presentare anche i progetti futuri nel dettaglio, verrà ristrutturata totalmente l’officina meccanica, allestito un nuovo laboratorio di energia, ristrutturato il laboratorio di chimica, rifatto il laboratorio di fisica, e il relativo rifacimento delle opere murarie, dei pavimenti, e di tutti gli impianti elettrici. Il progetto è stato reso possibile grazie alla collaborazione tra alcune aziende del territorio lumezzanese e bresciano, grazie all’impegno dei soci della Fondazione Castelli, della Fondazione Comunità Bresciana, e ovviamente dell’Istituto Primo Levi, rappresentato dalla nuova dirigente Ersilia Conte e dal precedente Mauro Zoli. Il progetto ha posto come obiettivo minimo 60 nuovi iscritti. «Con laboratori all’avanguardia e a fianco degli imprenditori del territorio – ha spiegato Baglioni – gli studenti avranno la certezza di trovare lavoro con il diploma o proseguire gli studi per ritornare nel tessuto produttivo con una formazione ancora più approfondita Quando si incontrano così tante realtà non può che nascere qualcosa di successo. Lumezzane è una città caratterizzata da pragmatismo e concretezza, anche questo importante progetto ne è un esempio. Stiamo creando una scuola di eccellenza che si unisce a quelle già presenti sul territorio». L’assessore all’Istruzione Lucio Facchinetti ha sottolineato come «l’esperienza sia straordinaria per il mondo del lavoro non solo lumezzanese. Nel progetto abbiamo un gruppo di imprenditori illuminati che non guardano solo all’interesse dell’azienda, ma che pensano al bene della collettività, dei giovani».

Un intervento all’inaugurazione  degli alunni del Primo Levi: https://www.teletutto.it/videonews/view?&record=55392&sez=&Seldt=&cerca=

Corridoio dopo il restauro
Corridoio prima del restauro
Inaugurazione prima parte dei lavori
Lab. prima del restauro
Atrio prima del restauro
Lab.nuovo di Pneumatica
SOSTIENICI

Aiuta la Fondazione

Grazie al fondo costituito in “Fondazione Comunità Bresciana ONLUS” è possibile detrarre fiscalmente le donazioni devolute verso la Fondazione Castelli


© Fondazione Istituto Tecnico Benedetto Castelli - Via Cantore, 9 - 25128 Brescia (BS)
C.F. 98180990172 - segreteria@fondazionecastelli.it. Powered by DECO Lite.